TURISMO

Questa categoria da un lato è la più semplice da configurare, da un altro è quella che richiede una grande attenzione anche perché oltre alla sicurezza il comfort di marcia ha una grande importanza per chi si macina parecchie centinaia di chilometri ogni giorno per più giorni di seguito.

Le moto in questa categoria hanno spesso propulsori voluminosi, e potenti, i mezzi stessi tendono ad essere pesanti, anche senza i passeggeri, e anche forcelle e ammortizzatori sono, normalmente, ben dimensionati per il tipo di utilizzo per il quale sono destinate.

L’assetto, per quanto sia bene regolarlo con precisione, non richiederà quindi frequenti verifiche ma solo una manutenzione normale, d’altra parte la prima operazione rimane quella di tararlo con la massima precisione sia sul mezzo sia sul tipo di carico cui lo si sottoporrà, in termini di bagaglio caricato e dal punto di vista dei passeggeri.

In ogni caso, una volta messa a punto, questa moto potrà condurre, in sicurezza e comodità, i propri passeggeri lungo percorrenze fino ai 25/30.000 chilometri sulle strade del mondo, prima del successivo check in.